A Villaspeciosa tutti a tavola per la “Prima cena di buon vicinato”

di Giuliana Mallei

Sabato 8 luglio, gli abitanti di via Dessì a Villaspeciosa, hanno organizzato la “Prima cena di buon vicinato”. Si è trattato di una bella iniziativa fortemente voluta da 5 famiglie residenti in via Dessì: Podda, Piras, Sanna, Loddo e Mameli, che hanno posizionato delle tavolate lungo la strada e condiviso pietanze, bevande e amicizia. Per Villaspeciosa è stata una bella novità, il paese infatti non annovera, nelle sue tradizioni, queste iniziative che invece sono tipiche di altri paesi limitrofi.

La “Prima cena di buon vicinato” a VillaspeciosaLa bella serata estiva ha consentito alla festosa tavolata, composta non solo dagli abitanti della strada, ma anche dei rispettivi invitati, di apprezzare cibi e bevande in un clima di amicizia. Oltre settanta persone hanno così vissuto un momento di socializzazione e di aggregazione, approfondendo la reciproca conoscenza tra compaesani. Il cibo servito è stato davvero abbondante, tanto che parecchie pietanze sono avanzate e domenica mattina sono state donate al Centro di recupero l’Aquilone.

Dopo la cena, gli organizzatori hanno anche provveduto a riordinare e ripulire la strada (che per l’occasione è stata chiusa al traffico, in seguito ad autorizzazione municipale) e a differenziare la spazzatura. L’auspicio è che anche altri vicinati possano presto organizzare iniziative simili, un vero toccasana per il paese e per i rapporti umani.

Lascia un commento