Assemini, il 14 marzo la presentazione del romanzo “Mimma” di Valeria Pecora Schirru

MIMMA

Mimma nasce a Gennas Serapis, un borgo minerario del sud Sardegna, in piena epoca fascista, figlia di una cernitrice e di un falegname. Circondata dall’amore della sua famiglia e della madrina Anna, Mimma trova il suo riscatto nella scuola, rifuggendo dalla fatica del lavoro in miniera per approdare alla coltivazione dello zafferano, il prezioso oro rosso dell’isola.

In questo romanzo sono racchiusi cinquant’anni di storia familiare e il movente che anima tutti i personaggi è l’amore. L’amore tra Mimma e il partigiano Edoardo, l’amore per la libertà e per la giustizia. Le vite dei personaggi ruotano intorno a Mimma, intrecciandosi come pedine sulla scacchiera della Storia che determina conseguenze incontrollabili. Sullo sfondo prendono vita la dittatura di Mussolini, la seconda guerra mondiale, i manicomi, fino ad approdare al clima di terrore delle Brigate Rosse. Colpi di scena, avventure e incontri segneranno la vita di questa donna forte e romantica. Mimma sarà capace di affrontare i dolori più grandi, saprà rinascere e apprenderà dalla scuola della vita e della natura che, per diventare farfalle, prima “bisogna nascere bruchi”.

L’autrice

Valeria Pecora è nata a Cagliari, nella primavera del 1982. Laureata in Storia dell’Arte, lavora come guida turistica con i turisti delle navi da crociera. Vive ad Arbus, dove lavora per il Consorzio Imprese Arburesi Organizzate, come responsabile dell’infopoint del Comune di Arbus.

“Mimma” è il suo secondo romanzo, vincitore della quindicesima edizione del primo premio Antonio Gramsci, sezione lingua italiana per inediti.

Appuntamento per giovedì 14 marzo, a partire dalle ore 18:00, nella Biblioteca Comunale di Assemini.
Presente l’autrice Valeria Pecora Schirru, interverrà Manuela Aiello.

Ingresso libero e gratuito

Per informazioni:
Biblioteca Comunale Assemini
via Cagliari, 16
tel. 070 949400
biblioteca@comune.assemini.ca.it
www.bibliomedia.ca.it
Pagina Fb Sistema Bibliotecario Bibliomedia

Lascia un commento