Sabrina Licheri è la prima donna alla guida del Comune di Assemini

di Sandro Bandu

Con il 59,3 % il Movimento 5 Stelle vince il ballottaggio, contro la coalizione di centrodestra “Andare Oltre” di Antonio Scano, e mantiene la guida del Municipio di piazza Repubblica. Senza se e senza ma, questo è il dato principale: Sabrina Licheri è la sindaca di Assemini.
Ma non meno importante è quel numeretto, pari al 58,7 %, che riguarda i votanti che non si sono recati ai seggi elettorali per esprimere il proprio voto: perché? Ai politici locali le ardue riflessioni e analisi, per poter porre rimedio fra 5 anni.

La nuova sindaca di Assemini Sabrina Licheri indossa la maglia di Gigi RivaLa neoeletta quarantasettenne Sabrina Licheri, con indosso la maglia di Gigi Riva quale miglior testimone ereditato dal super tifoso, e ormai ex sindaco, Mario Puddu, così commenta: “Certo che ci attendevamo questo esito, i risultati ottenuti sul campo dal mio predecessore Mario Puddu, sono stati importanti e i cittadini non hanno fatto altro che premiare il mio partito, per garantire, inoltre, una necessaria continuità amministrativa”.

Il nuovo Consiglio Comunale sarà composto da 15 consiglieri in quota al Movimento 5 StelleIvano Melis, Riccardo Pilloni, Rachele Garau, Cristiana Ruggiu, Silvia Caria, Vincenza Deidda, Emanuela Serra, Nicola Congiu, Filippo Tuveri, Andrea Cera, Davide Pintus, Alessandro Urru, Sandro Sanna, Manuela Fanni e Gianluca Molinu.

All’opposizione i restanti 10 seggi. 4 se li accaparra Proposta Civica di Antonio Scano che sarà in compagnia di Matteo Venturelli, Sabrina Stara e Antonella Mostallino. Per Lega-Psd’az ci saranno Paola Mereu e Gigi Garau, Forza Italia sarà rappresentata da Francesco Desogus, Fratelli d’Italia da Stefano Demontis. Il Partito Democratico, infine,  sarà rappresentato dal candidato sindaco Francesco Lecis, così come Francesco Consalvo rappresenterà i Democratici progressisti per Assemini.

Fra qualche giorno la sindaca Sabrina Licheri comunicherà i nuovi assessori.

Lascia un commento