Tendenza meteo dal 2 al 7 luglio 2019

a cura di Alessandro Gallo, meteorologo

L’ultima settimana di giugno 2019 potrebbe entrare nelle statistiche climatiche per gli effetti del vasto promontorio anticiclonico subtropicale e la sua estensione su latitudini insolite, vedi le alte temperature in gran parte del vecchio continente. Le dinamiche in quota sono state determinanti: il vento caldo e secco dalla catena montuosa dei Pirenei, i valori alti di geopotenziale, la stessa avvezione di aria calda in quota e il solstizio d’estate che coincide con le giornate di massimo soleggiamento. L’analisi sinottica su mappa del Centro Europeo Reading – London, prossima sede a Bologna, indica in quota un flusso con due minimi, uno sull’Islanda ed un secondo con centro sulla penisola scandinava con probabili nevicate fuori stagione sul settore nord occidentale. Sul mediterraneo permane l’estate con la presenza in quota del promontorio africano seppure timidamente indebolito. Non si escludono infiltrazioni di aria fredda in quota con associate precipitazioni sulle regioni del nord della penisola; probabili fenomeni intensi nel fine settimana sul settore nord est e confine dove non si esclude una comma isolata, struttura fredda in quota, a volte latente e difficile da individuare ma non da escludere. Bel tempo sul resto della penisola con locali deboli rovesci pomeridiani sul settore adriatico e Puglia. Da non trascurare il minimo sulla penisola iberica per il fine settimana.

Sardegna. Bel tempo sulla nostra isola con valori termici alti ma accettabili. Aumento della copertura con deboli velature dal tardo pomeriggio di sabato. Nuvolosità irregolare per domenica con tendenza degli indici di instabilità medio alti per locali temporali brevi nel settore gallurese, coste sulcitane, Capoterra. Seppur in un contesto di tendenza non si esclude dall’inizio seconda decade di Luglio una diminuzione dei valori termici con un breve ingresso del maestrale.

Temperature. Valori in diminuzione con massime che oscillano tra i 33/35 gradi, localmente entroterra 37 gradi. Valori in aumento dal venerdi con massime previste in tendenza 36/38 gradi settori Sulcis iglesiente, Marmilla, Barbagia, Sarcidano, Campidano Oristano, Medio campidano, Parteolla, Trexenta, Gerrei.

Venti. Deboli a regime di brezza in aumento durante il pomeriggio. Brezze notturne. Tendenza a disporsi da SSW-Libeccio, per effetto del minimo iberico, dalla giornata di domenica con intensità intorno ai 16/21 kts (nodi).

Lascia un commento