Tendenza meteo dal 3 al 8 settembre 2019

a cura di Alessandro Gallo, meteorologo

Correnti di aria fredda, polare marittima, di origine atlantica, interesserà il Mediterraneo e gran parte della penisola nel corso della settimana. Nei bassi strati il rimescolamento di aria con deciso calo nel fine settimana delle temperature, causa di un cavo d’onda di matrice orientale che interesserà le regioni nord orientali e settore tirrenico con precipitazioni che localmente potranno assumere carattere di nubifragio. Breve pausa per venerdì in attesa di una nuova perturbazione provenienza atlantico.

Sardegna. Cieli tersi nelle prime ore del mattino con graduale aumento della copertura nuvolosa e sviluppo di celle termoconvettive sui rilievi centrali e localmente sulle coste con locali precipitazioni a carattere di rovescio e/o temporale che localmente potrebbero raggiungere cumulati importanti. Fine settimana incerto per l’ingresso di una nuova perturbazione dall’ atlantico che, in tendenza, potrebbe interessare la nostra regione dal prossimo lunedi.

Venti da moderato a forte disposti da nord ovest / nord est sulle coste; localmente burrasca nel fine settimana sulle Bocche di Bonifacio. Maestrale debole/moderato sul resto della regione.

Temperature stazionarie. In diminuzione nel fine settimana.

P.S. L’uragano che attualmente interessa gli Stati Uniti d’America ha origine sull’equatore dove oscilla una zona in cui convergono gli Alisei dai due emisferi. Il contrasto dei venti, la forte evaporazione degli oceani sempre più caldi alimentano le piccole basse pressioni che spinte dalle correnti procedono verso le coste americane.

 

Lascia un commento