Tendenza meteo dal 24 al 29 settembre 2019

a cura di Alessandro Gallo, metereologo

La 500 hpa – 5500mt di altezza – indica due vaste depressioni: una in uscita dal Canada e la seconda dalla Russia. Le due circolazioni sono separate da un campo anticiclonico che dal Mediterraneo si allunga ben oltre le coste occidentali della Norvegia. Sulla prevista al suolo del MUK un debole minimo si isola dalla saccatura atlantica con associata fenomenologia sul settore alpino durante la prima parte della settimana; marginalmente sul resto della penisola. Sulla Sardegna il fronte freddo (linea blu con triangolo) tende a dissolversi senza fenomenologia associata sulla regione. Nuvolosità irregolare su gran parte della penisola in un contesto termico non autunnale.

Sardegna. Nuvolosità irregolare sull’isola con assenza di fenomeni associati se non localmente, nel pomeriggio, in particolare sul settore centro occidentale. Graduale diminuzione della copertura nuvolosa nel fine settimana con ampi spazi di cielo sereno o al più poco nuvoloso. Deboli rovesci di pioggia sul settore nord est et est nella tarda serata sabato/domenica.

Ventilazione dai quadranti nord occidentali moderata sulle coste esposte. In rotazione da sud/sud est nel fine settimana.

Temperature senza significative variazioni. Una lieve diminuzione dei valori massimi per la giornata di Giovedi. Fine settimana con valori massimi sopra le medie del periodo. 26/28 gradi con locali punte di 30/32 gradi. Ps: i primi valori di temperatura in sensibile diminuzione per la Sardegna, sembrano indicati nei primi giorni di ottobre con un netto calo dei valori sia minimi che massimi. Ma è solo una tendenza.

Lascia un commento