Decimoputzu, l’appello della Vicepresidente Zedda contro gli sfratti nelle campagne

L’Assessore regionale al Lavoro e Vicepresidente Alessandra Zedda ha espresso la propria solidarietà al sindaco di Decimoputzu Alessandro Scano

Dopo le dimissioni e la riconsegna della fascia tricolore nelle mani del Prefetto di Cagliari da parte del sindaco di Decimoputzu Alessandro Scano, è arrivata la manifestazione di solidarietà dalla Regione Sardegna. Questo l’appello lanciato da Alessandra Zedda, Vicepresidente e Assessore regionale al Lavoro: «Esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza al sindaco di Decimoputzu, Alessandro Scano, per il suo impegno contro gli sfratti nelle campagne. Chiediamo al Governo di intervenire con una norma nazionale che salvi le abitazioni rurali dalle procedure fallimentari o che ritardi l’esecuzione, per prevenire un problema di sicurezza sociale. Allo stato attuale – spiega l’esponente dell’esecutivo Solinas – tante aziende rischiano lo sfratto esecutivo. Nonostante i decreti Covid prevedano la sospensione delle aste durante il periodo di pandemia è in corso il pignoramento dei beni delle imprese agricole, che comprendono anche le loro abitazioni. Questi fabbricati spesso non sono classificati al catasto per uso abitativo, ma di fatto nelle imprese agricole a conduzione familiare costituiscono anche la dimora principale delle famiglie, unica fonte di sicurezza».


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.