Tendenza meteo dal 6 all’11 dicembre 2022

 

a cura di Alessandro Gallo

 

 

L’anticiclone termico in area Groenlandia e russa offrono un corridoi per aria artica marittima in dinamica sulla penisola scandinava in allungo sul settore centrale europeo.

La bassa pressione artica nella prima parte della settimana isola un minimo nel settore nord est peninsulare e parte adriatica con associate deboli precipitazioni anche a carattere nevoso.

Nel proseguo la stessa saccatura scandinava tende ad inglobare un minimo atlantico in azione ad ovest della penisola iberica con fenomeni localmente forti sul settore centro nord della penisola in successivo allungo sul settore meridionale esposto al tirreno.

Quota neve 800/1200 mt settore alpino e appenninico.

Tarda nottata primo mattino locali riduzioni della visibilità per nebbie e/o foschie.

 

Sardegna

 

Cielo a tratti velato che si alterna ad ampie schiarite.

Copertura nuvolosa più compatta ed estesa dal tardo giovedì su venerdì con le precipitazioni a carattere debole intermittente, localmente moderate intermittenti, che accompagnano il fine settimana.

Zero termico quota 2400/3000 mt in diminuzione tra sabato e domenica 1600/1700 mt.

 

Ventilazione debole variabile con tendenza a disporsi da maestrale intensità debole/ moderata sulle coste esposte.

Tendenza a disporsi dai quadranti meridionali dal venerdì con successiva disposizione da maestrale per domenica intensità da moderata con raffiche a forte sul settore nord isola.

 

Temperature stazionarie con gradevoli massime.

Deciso calo su entrambi i valori per domenica con probabile formazione lieve di ghiaccio sui rilievi interni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.