Tendenza meteo dall’11 al 17 novembre 2019

a cura di Alessandro Gallo, meteorologo

Favorevole la situazione detta di blocco per i due campi anticiclonici ad ovest et est rispetto al continente europeo Centro occidentale e Mediterraneo dove scivolano le perturbazioni atlantiche alimentate da uno scontro tra aria polare marittima in discesa dal settore canadese e artica marittima dalla penisola scandinava. Nel contesto termico in quota entra in gioco una fase mite at 850 ettopascal – hpa – altezza di circa 1500 mt in particolare sulle regioni meridionali esposte sul versante ionico e adriatico. Il contrasto termico suolo quota alimenta il vortice ciclonico in risalita dalle coste algerine centrando la dinamica su Sicilia, Calabria, Salernitano, Basilicata, Puglia e Molise dove le precipitazioni potranno assumere carattere di nubifragio. Piogge intense sul settore costiero orientale sardo che potrebbero sconfinare sul settore centro orientale e meridionale. In fase di rotazione del minimo, probabili piogge intense anche sul triveneto. Precipitazioni deboli a tratti moderate sul resto della penisola. Il tutto in attesa di una seconda perturbazione atlantica che da giovedì interesserà il settore nord occidentale, in particolare Liguria di ponente, alto Piemonte, Lombardia, Corsica e Sardegna nord occidentale con fenomenologia intensa.

Sardegna. Il maltempo sull’isola non accenna a diminuire. La nuvolosità compatta potrebbe accennare deboli schiarite. Le precipitazioni osservate dovrebbero risultare deboli/moderate intermittenti su tutta la regione con locali brevi rovesci moderati ma di breve durata. Dalla nottata del lunedì su gran parte del martedì le precipitazioni potrebbero assumere più forza sul settore costiero orientale sconfinando sul centro isola: campidano di Cagliari (Quartu, Monserrato, Pirri, Flumini, Capitana, Villasimius); Parteolla, Gerrei, Sarcidano, Sarrabus, Trexenta; Baronia, Supramonte, Barbagia, Nuorese, Ogliastra e parte della Gallura. I cumulati dai settori confinanti interni alle coste sono indicati dai modelli matematici dai 40 at 60 mm nelle 24 ore. Piogge moderate a tratti sul resto della regione. Permangono le precipitazioni intermittenti deboli/moderate per la giornata del mercoledì. Giovedì particolare attenzione per il settore nord occidentale, Nurra e zone confinanti, per la seconda perturbazione in ingresso sul mediterraneo occidentale. Fine settimana con una breve pausa per la giornata del sabato dove permane una copertura a tratti intensa per la giornata successiva, la domenica con il prossimo peggioramento in tendenza dalla tarda serata.

Venti dai quadranti meridionali in rapida rotazione da maestrale con burrasca sul mare di Sardegna e canale di Sardegna settore sud ovest. Con l’ ingresso della seconda perturbazione i venti soffieranno da libeccio SSW forti sulle coste esposte con probabilità di mareggiate. In attenuazione da sabato con successiva disposizione della ventilazione da ovest sud ovest per poi rapido cambiamento per disporsi da SSW dalla tarda serata prima nottata di domenica.

Temperature in lieve aumento le minime e le massime per la giornata del lunedì. Successivamente graduale diminuzione su entrambi i valori. Tendenza Altezza dello zero termico at 2000 mt in diminuzione at 1500 da giovedì.

Lascia un commento