Un altro successo per il Torneo di Basket 3vs3 di Uta

di Matteo Portoghese

Per il settimo anno consecutivo, l’estate utese si è tuffata nel magico mondo della pallacanestro. Si è svolto infatti il 7 e l’8 luglio l’ormai consueto Torneo di Basket 3vs3 | Uta Streetball.

Un momento del torneo (foto Marco Collu)
(foto Marco Collu)

L’organizzatore Marco Collu gioca a pallacanestro da sempre e anche quest’anno non ha voluto far mancare dal calendario degli eventi estivi del paese l’appuntamento con la palla a spicchi. «Non è stato facile ma posso dire di essere soddisfatto – ha commentato davanti ai nostri taccuini – sia per il coinvolgimento degli sponsor che ci hanno dato una mano sia per lo svolgimento del torneo. Si cerca di fare di tutto per tenere viva la nostra comunità e lo sport è l’ideale per fare questo. Ringrazio anche il gruppo degli Scoppiati Bikers per la loro presenza. È bello sapere che ci sono persone associazioni pronte a collaborare. Il mio ringraziamento va anche al sindaco Giacomo Porcu, all’assessore Andrea Onali, alle associazioni Volo Alto e Ba.D.S., per aver detto sì al nostro invito».

Dopo aver coinvolto negli anni passati nella pratica del basket un folto gruppo di migranti, anche quest’anno è stata molto ben curata la dimensione “sociale” dell’evento, con lo sport che si conferma un formidabile veicolo di un messaggio di accoglienza, inclusione e fratellanza. Il giorno della finale sono state infatti invitati gli atleti con disabilità intellettive del Volo Alto di Villacidro e quelli in carrozzina della società Ba.D.S. (Basket Disabili Sardegna) di Quartu Sant’Elena.

«Torneo riuscitissimo – aggiunge il sindaco di Uta Giacomo Porcu – complimenti a Marco che riesce ogni anno a stupirci in modo positivo. Lo ha fatto anche stavolta, invitando due squadre di diversamente abili per delle partite dimostrative cui anche io ho partecipato: la cosa incredibile è che dopo qualche minuto in campo non ci si rende conto della diversità delle persone. Si gioca in armonia perché lo sport è un linguaggio universale».

In cronaca, 6 squadre – provenienti da Uta e comuni limitrofi – si sono iscritte al torneo 3 vs 3: Uta Streetbasket, Partita Annullata, Villaspeciosa Regna, Team A.S. Turbo, Arrosto e tiro e Playground Festival on the road. Nella serata di sabato si è svolto il girone all’italiana e ogni team ha avuto a disposizione 5 partite per divertirsi e mettersi alla prova. Domenica invece il clou, con semifinali, finale terzo posto e finalissima. Si sono aggiudicati il torneo i Partita Annullata di Monserrato, dopo il 36-23 sui Team A.S. Turbo nella gara decisiva.

Un momento del torneo (foto Marco Collu)
(foto Marco Collu)

Si è quindi concluso con premiazioni e ringraziamenti di rito un avvincente weekend di sport e partecipazione, nella consapevolezza che eventi come questo servono e serviranno a tenere alta la bandiera del basket e a non far mai smettere di far rotolare la palla a spicchi nelle palestre e sui campi del territorio.

Lascia un commento