Vulcano festeggia il numero 100 della rivista

Il selfie dei Sindaci con il direttore Sandro Bandu. In basso alcuni momenti della manifestazione. Le foto sono di Tomaso Fenu

Venerdì 28 giugno 2019 è una data importante per il nostro periodico: è il giorno in cui è stato pubblicato il numero 100 della nostra rivista.

Tutto è iniziato alla fine del 1995: oltre 23 anni di passione, di dedizione e di prendersi cura del nostro territorio, raccontando e approfondendo temi di politica, cultura, attualità e sport.

L’ARCI Bauhaus, nostro editore, e la redazione di Vulcano hanno voluto festeggiare questo evento organizzando una conferenza giornalistica, invitando tutti i sindaci dei paesi che abbracciamo e che non sono voluti mancare a questo appuntamento. Erano presenti i primi cittadini di Decimomannu con la sindaca Anna Paola Marongiu, di Uta con il sindaco Giacomo Porcu, di Decimoputzu con il sindaco Alessandro Scano, e il sindaco di Villaspeciosa Luca Melis. Mancavano, per impegni istituzionali improrogabili, la sindaca di Assemini, Sabrina Licheri, e il sindaco di Villasor, Massimo Pinna.

La sindaca di Decimomannu, Anna Paola Marongiu, ha voluto omaggiare la Redazione di Vulcano con un quadro ricordo, nel quale vi sono le testuali parole: «L’amministrazione Comunale di Decimomannu esprime vive Congratulazioni e sentiti ringraziamenti a tutto lo Staff della Redazione di Vulcano per la costante attività giornalistica prestata come messaggero di informazione e cultura al servizio della nostra comunità».

Dopo i saluti della presidente dell’Arci Bauhaus, Patrizia Fonnesu, è stata la volta dei saluti dei primi cittadini che hanno aperto la conferenza “100 volte Vulcano”, alla quale hanno preso parte anche i giornalisti Gianluigi Pala e Lorenzo Ena dell’Unione Sarda, Alessio Caria della redazione di Vulcano e lo stesso direttore Sandro Bandu.

Sono stati ricordati dal direttore Sandro Bandu, gran parte dei giornalisti, anche penne di spicco, che hanno collaborato e reso grande il nostro periodico e sono stati svelati alcuni anedotti, alcuni inediti, che hanno fatto la storia di Vulcano.

L’Arci Bauhaus e la Redazione di Vulcano ringraziano il numeroso pubblico che ha partecipato ai festeggiamenti e rinnova il proprio impegno con gli affezionati lettori.

a cura della redazione

Lascia un commento