Associazione Equestre Spiziosesa ASD, una bella storia di amicizia tra gli uomini e i cavalli

di Giuliana Mallei

A 5 minuti dal centro abitato di Villaspeciosa, in località Bia Siliqua, si trova il maneggio gestito dall’Associazione Equestre Spiziosesa AS, situato in quelle che un tempo si chiamavano “stalle sociali”. Agli occhi dei profani si apre una realtà sconosciuta, un mondo che sembra appartenere ad altri, mentre invece è una concretezza tutta nostrana.

Ad accoglierci è il presidente, Sergio Pisanu, che con grande cortesia ci accompagna a visitare il sito e racconta come è nata l’Associazione Equestre Spiziosesa. L’avventura ha avuto inizio nel 2006, ma l’attuale struttura è divenuta la sede ufficiale da sette anni a questa parte, da soli due anni è iniziata anche l’attività di pubblicizzazione attraverso la stampa.

Il maneggio ospita otto cavalli, alcuni dei quali non appartengono all’Associazione, ma si trovano qui a pensione, in quanto i proprietari non hanno gli spazi nelle proprie case di residenza. La vita nel maneggio è molto attiva, si inizia la mattina con la pulizia dei box, grazie all’aiuto di due collaboratori, i cavalli ricevono la prima razione di cibo della giornata, subito dopo si svolgono le prime lezioni (se sono previste) oppure si procede con il movimento dei cavalli dai box alle aree esterne. Nel pomeriggio hanno luogo le attività con i bambini, la cui lezione ha la durata di un’ora per ciascuno. Ogni bambino si prende cura del cavallo, prima da terra, poi lo può cavalcare e infine lo deve rigovernare nella postazione di partenza. La sera i cavalli tornano nei rispettivi box dove trovano la seconda razione di cibo.

L’Associazione non accoglie solo bambini, ma anche adulti di tutte le età e disabili. Attualmente gli iscritti sono 45 e provengono da diversi paesi (Villaspeciosa, Cagliari, Assemini, Decimoputzu, Villasor, Uta e Siliqua). I bambini hanno un’età compresa fra i 5 e i 12 anni, invece l’adulto più anziano ha 90 anni.

La filosofia dell’Associazione è quella di considerare il cavallo come un mezzo di trasporto speciale, infatti i disabili traggono beneficio a livello psico-fisico e anche i bambini normo dotati ottengono un rafforzamento del sistema immunitario. Il cavallo ha effetti benefici sulla pressione arteriosa e una cavalcata è un vero e proprio antistress. Le attività attuate dall’Associazione sono quindi di vario genere, vanno dalla pet terapia per i disabili e gli anziani, alla didattica equestre con le scuole. Infatti i contatti con i privati, gli enti e le cooperative sono molteplici, si lavora con il centro per gli anziani Villa Ada di Uta, con il Plus Area Ovest (nello specifico con i disabili di Villa San Pietro) e ovviamente con le scuole del territorio attraverso progetti didattici.

Spesso vengono organizzate manifestazioni come il battesimo della sella oppure delle giornate all’aperto, con piccole cavalcate e pranzo al sacco, che sono occasione d’incontro con altre associazioni. Infine l’Associazione Equestre Spiziosesa organizza corsi di formazione per l’equitazione di base e per disabili, infatti è accreditata come Centro di Formazione e può rilasciare gli appositi brevetti. Frequentare il maneggio e seguire le lezioni di formazione consente, soprattutto ai piccoli iscritti, di seguire un iter preparativo suddiviso per gradi che consente di cumulare crediti formativi spendibili in campo scolastico e, in futuro, anche in campo lavorativo.

Fare equitazione dà piacere, divertimento e benessere.

Vulcano n° 87

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.