Confermato il primo caso di positività al Covid-19 ad Assemini

Dopo un primo comunicato datato 21 marzo che rendeva ufficioso il riscontro di un caso di contagio da Covid-19 ad Assemini, oggi è arrivata l’ufficialità. La Sindaca Sabrina Licheri ha confermato tramite un post affidato ai social il primo caso di positività al coronavirus nella cittadina asseminese.

Il comunicato che fuga ogni dubbio è arrivato con qualche giorno di ritardo, dopo che la stessa Sindaca e il Vicesindaco Mandas hanno rivolto un appello al Presidente Solinas affinché la comunicazione riguardante l’emergenza coronavirus tra la Regione e i Comuni fosse immediata, costante ed efficace. Fino ad oggi, infatti, l’ATS Sardegna non aveva ancora inviato alcuna comunicazione ufficiale al Comune di Assemini, nonostante il bollettino dell’Istituto Superiore di Sanità del 16 marzo evidenziasse un caso di positività al Covid-19 ad Assemini. 

«Abbiamo sperato e pregato fino all’ultimo di non dover dare questa comunicazione – scrive la Sindaca – ma in cuor nostro sapevamo che questo momento sarebbe arrivato. Dalle informazioni in nostro possesso il contagio non è avvenuto nel territorio comunale quindi invito tutti alla calma e a rispettare in maniera ancora più risoluta e scrupolosa tutte le prescrizioni contenute nei vari decreti e ordinanze ed evitare ogni spostamento non strettamente necessario».

La prima cittadina ha ricordato alla cittadinanza che il COC (Centro Operativo Comunale) è stato già attivato (sabato scorso, ndr) e che si è provveduto ad intensificare i controlli da parte della Polizia Locale con l’estensione dell’orario di servizio.

«Esprimo a nome dell’Amministrazione che rappresento e mi sento di dire a nome di tutta la nostra comunità – conclude la Licheri – vicinanza alla persona colpita dal virus augurandogli di superare al più presto questo momento. C’è bisogno di unità, solidarietà e collaborazione. Insieme si vince».

Luca Pes

Lascia un commento