Cosa c’è da sapere sul Coronavirus

Il 31 gennaio il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all’infezione da Coronavirus. 

Sul portale dedicato del Ministero della Salute è possibile consultare le principali domande e risposte, i consigli per chi viaggia e le raccomandazioni per ridurre l’esposizione e la trasmissione.

È inoltre a disposizione dei cittadini il numero verde 1500 attivo 24 ore su 24.

Si raccomanda di leggere tutti gli aggiornamenti sulle attività messe in campo dal Servizio Nazionale.

La Regione Sardegna ha emanato due Ordinanze per l’attuazione delle Disposizioni del Ministero della Salute contro la diffusione della malattia infettiva Covid-19 e il potenziamento delle misure operative volte alla identificazione e gestione di eventuali casi sospetti di passeggeri in arrivo in aeroporti e porti del territorio regionale sardo.

Tutti i cittadini sono chiamati a collaborare adottando semplici azioni di autoprotezione che vengono riepilogate in 10 regole da seguire:

  1. Lavati spesso le mani
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
  8. I prodotti made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  9. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus
  10. Contatta il numero 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni

In allegato le due Ordinanze del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna (Ordinanza 1 e Ordinanza 2), il vademecum delle 10 regole da seguire del Ministero della Salute.

a cura della redazione

Lascia un commento