Decimoputzu, grandi speranze per il recupero del nuraghe Su Casteddu de Fanari

Decimoputzu. Davanti ad una sala convegni gremita l’archeologo Nicola Dessì ha illustrato caratteristiche e proposte di recupero dell’imponente sito nuragico de su Casteddu de Fanaris, complesso di notevole interesse archeologico probabilmente secondo solo a Barumini. Le potenzialità culturali e turistiche sono moleplici se pensiamo che Barumini ha mediamente circa 100.000 visitatori l’anno.

Presenti i sindaci di Decimoputzu, Vallermosa, Villaspeciosa e Uta. In chiusura l’assessore Giuseppe Fasolino ha sottolineato il grande valore culturale e le potenzialità del sito garantendo il pieno sostegno della Regione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.