Disastro Cagliari, all’Unipol Arena finisce 1-4

Il Capitano Leonardo Pavoletti.
Foto Cagliari Calcio

Il Cagliari si presenta alla sfida casalinga con il Venezia con l’obiettivo di lasciarsi alle spalle la brutta prestazione con il Bari.

Molte novità soprattutto a centrocampo e in avanti con Deiola, Pavoletti e Pereiro che partono titolari al posto di Makoumbou, Viola e Lapadula.

La partita inizia subito a ritmo sostenuto e fioccano le occasioni su ambo i lati. Per il Cagliari è Deiola a sfiorare il vantaggio mentre dall’altra si fa notare Novakovich e soprattutto Pohjanpalo che colpisce un palo interno.

Quando mancano pochi minuti alla fine del primo tempo Marco Mancosu prende in mano la situazione e con una bellissima punizione porta in vantaggio i rossoblù. Si va al riposo sull’1-0.

Ripresa completamente da dimenticare.

Liverani sostituisce Rog, Pavoletti e Pereiro con Makoumbou, Lapadula e Falco ma errori in fase di disimpegno e palle perse sono alla base di una serie di occasioni che questa volta i veneziani non falliscono. Pohjanpalo, Cheryshev per due volte e Haps annullano le speranze del Cagliari e regalano ai lagunari tre punti importantissimi.

All’Unipol Arena finisce 1-4.

I rossoblù a fine gara chiedono scusa ai tifosi riportando alla memoria scene viste qualche mese fa contro il Verona e soprattutto quella proprio contro il Venezia.

Liverani adesso dovrà tirare fuori il carattere e rimettere sulla giusta strada il gruppo. Il campionato è solo all’inizio e c’è tutto il tempo di rimediare, però è giunto il tempo di rimboccarsi le maniche sul serio.

Pavoletti nel post gara:” Oggi ci sarebbe davvero ben poco da dire. Non è ammissibile giocare e perdere in questo modo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.