Maran: «Dispiaciuti per la sconfitta con la Juve, dobbiamo ritrovare compattezza». 21 convocati, torna Cragno

Rolando Maran alla vigilia di Cagliari-Milano - © foto Alessio Caria
© foto Alessio Caria

Alla vigilia della sfida col Milan (Sardegna Arena, ore 15) Rolando Maran come di consueto ha parlato ai media presenti nella sala stampa del Centro Sportivo “Asseminello”.

LA SCONFITTA CON LA JUVE «C’è tanta amarezza. Volevamo partire in modo diverso, abbiamo trovato una squadra contro la quale dovevamo essere perfetti. Se non sei perfetto contro queste squadre rischi. Poi loro erano in gran forma».

RIPARTIRE «Ci siamo allenati bene in settimana, ora bisognerà attendere il giudizio del campo. Nessuno deve rifiatare, abbiamo solo la necessità di concentrarci nuovamente sul nostro obiettivo».

L’AVVERSARIO «Il Milan cambia di partita in partita. È una squadra destinata a crescere. Non sappiamo come possono aver preparato la gara».

SPAURACCHIO IBRAHIMOVIC «Ibra è un valore aggiunto per tutto il sistema, è un campione. Le sue caratteristiche sono ben chiare. Dovremo essere molto bravi a fare in modo di sporcare questo grande riferimento per il Milan. Bisognerà fare attenzione nelle coperture».

IL CALORE DEL PUBBLICO «Dobbiamo sapere approfittare del turno casalingo alla Sardegna Arena, sfruttando la spinta dei nostri tifosi». 

CONCENTRAZIONE «Dobbiamo migliorare in difesa, è un aspetto che dobbiamo sistemare al più presto. Dovremo essere bravi a ritrovare quella compattezza che ci aveva permesso di essere solidi e di prendere pochi gol».

FASE OFFENSIVA «All’asciutto con la Juve? Domenica non siamo riusciti ad andare a segno, a me è dispiaciuto. Dal punto di vista del possesso avremmo potuto fare qualcosa in più, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto della costruzione. Noi in generale riusciamo sempre a creare tanto».

CRAGNO «Alessio sarà tra i convocati, comincio a fargli sentire l’aria dello spogliatoio. Occorre reinserirlo gradualmente perché non non ha ancora fatto un allenamento con la squadra. Mancano quattro giorni alla Coppa Italia, valuteremo se sarà pronto».

I SINGOLI «Il ruolo di Joao Pedro? Sta giocando trequartista. Nandez? La sosta gli è servita. In queste settimane lo sto vedendo meglio rispetto a prima della sosta. Domani sarà dei nostri anche Ladinetti».

BILANCI «Il girone di andata del Cagliari? Se stiamo facendo un campionato di questo tipo è merito di tutti. Con un risultato importante domani torneremmo a far vedere quello che sappiamo fare. Comunque vada, chiuderemmo il girone di andata settimi. Confermarci contro una squadra così grande avrebbe un valore in più».

I CONVOCATI

Il tecnico rossoblù ha chiamato 21 giocatori. Assenti gli infortunati di lungo corso Ceppitelli e Pavoletti. Out Cacciatore, Mattiello e Ragatzu.

Ecco l’elenco completo
Portieri: Rafael, Cragno, Olsen
Difensori: Klavan, Pisacane, Lykogiannis, Faragò, Pellegrini, Walukiewicz
Centrocampisti: Nainggolan, Rog, Cigarini, Birsa, Oliva, Nandez, Ionita, Castro, Ladinetti
Attaccanti: Cerri, Joao Pedro, Simeone

Alessio Caria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.