Maran: «Servirà una gara di sacrificio. Cragno sarà titolare»

Trasferta impegnativa per il Cagliari di Rolando Maran che domani nel lunch match della 21° giornata affronterà l’Inter di Antonio Conte al “Meazza” di Milano. Il tecnico ha parlato ad Asseminello nella consueta conferenza stampa della vigilia.

MENTALITÀ «A Brescia ho visto i giocatori più liberi nel fare le cose e dobbiamo dare continuità a questa prestazione. Il risultato ha fatto bene alla squadra».

SOLIDITÀ «Prima di novembre tiravamo meno e subivamo meno tiri, dopo è accaduto il contrario. A Brescia abbiamo subito due gol particolari, dobbiamo invertire questa tendenza».

MODULO «Giocare a specchio? L’approccio sarà importante, domani arriviamo con una testa diversa rispetto alla partita di Coppa».

AVVERSARIO «Domani sicuramente sarà una partita di sacrificio. Il mercato di Conte? Nessuna invidia, ognuno fa il suo percorso. Sono due realtà diverse, io seguo la mia strada col Cagliari».

RIPRENDERE IL CAMMINO «Contro Fiorentina e Lazio abbiamo giocato le migliori gare del girone di andata. Ma in tutto la prima parte di stagione abbiamo fatto grandi partite».

ASSENTI «Ci sono parecchi indisponibili ma siamo pronti a far fronte alle emergenze. L’assenza di Rog? Onestamente a centrocampo siamo pochi, dobbiamo riuscire a sopperire a questa assenza».

RITORNI «Castro si è allenato regolarmente e sarà tra i convocati. Non c’era nessun problema da risolvere, lo conosco molto bene. Domani Cragno parte titolare».

GIOVANI «Gagliano può avere quella freschezza mentale che in certe partite può servire. Domani è una partita speciale, deve sentirsi pronto».

ULTIMI GIORNI DI MERCATO «Meno male o speriamo bene? Non so come rispondere, vediamo quel che succede».

I convocati

Il tecnico rossoblù porterà a Milano 20 giocatori. Assenti gli infortunati Cacciatore, Ceppitelli, Rog, Pavoletti, Cerri e Ragatzu. Pisacane è squalificato. Aggregati i giovani della Primavera Porru e Gagliano.

Ecco l’elenco completo:
Portieri: Rafael, Cragno, Olsen
Difensori: Mattiello, Klavan, Lykogiannis, Faragò, Pellegrini, Porru, Walukiewicz
Centrocampisti: Nainggolan, Cigarini, Oliva, Nandez, Ionita
Attaccanti: Joao Pedro, Birsa, Gagliano, Simeone

dal nostro inviato Alessio Caria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.