San Marco Assemini 80, i Leoni al giro di boa

La San Marco Assemini 80 è alla sua prima esperienza nel campionato di Eccellenza regionale. I ragazzi di Bebo Antinori cercano di risalire la china
Marcelin Zeutsa nell'azione del gol al Monastir (© foto Elena Accardi)
Marcelin Zeutsa nell’azione del gol al Monastir (© foto Elena Accardi)

Fortemente voluta, alla fine è arrivata: la tanto ambita Eccellenza per la San Marco Assemini 80 è diventata realtà. Il ventoso pomeriggio del 5 maggio 2019 e il gol decisivo di Pierluigi Porcu saranno impossibili da dimenticare. Non sono mancati i festeggiamenti e le lacrime di gioia per l’approdo nella nuova categoria che si cercava da ben due anni.

I sacrifici erano stati finalmente ripagati e l’adrenalina in vista dell’inizio della nuova stagione era a mille. Ma a metà luglio il sogno più bello sembrava essersi tramutato in un incubo. La società asseminese ha dovuto fare i conti con diverse problematiche che hanno messo a serio rischio l’iscrizione al nuovo campionato. In pochi istanti sarebbero potuti diventare vani tutti gli sforzi profusi dai ragazzi e dallo staff della San Marco Assemini 80. Poi la svolta: l’ex Presidente Federico Nieddu ha ceduto la squadra a un nuovo organo dirigenziale, capitanato da Sandro Stara, che è riuscito ad iscrivere il club per la nuova stagione calcistica. Il 15 settembre è ufficialmente iniziata l’avventura in Eccellenza del sodalizio asseminese.

Lorenzo Camba festeggia la doppietta al Monastir (© foto Elena Accardi)
Lorenzo Camba festeggia la doppietta al Monastir (© foto Elena Accardi)

Quindici giornate nel girone d’andata, su e giù per la Sardegna, con l’obiettivo di portare a casa tanti punti. Ma la nuova categoria nasconde tante insidie, dentro e fuori il terreno di gioco. Inizialmente la guida dei Leoni è stata affidata a Gianfranco Ibba, ex preparatore atletico del Cagliari. La sua esperienza sulla panchina della San Marco Assemini 80 è durata appena tre partite di campionato contro Castiadas, Porto Rotondo e La Palma Monteurpinu (rispettivamente un pari, una vittoria e una sconfitta) e due gare di Coppa Italia contro il Carbonia (due pesanti sconfitte).

Arrivano le dimissioni del tecnico, al suo posto Alberto Antinori. La squadra ha vinto poche partite e continua ad avere un andamento altalenante. Nonostante con 16 punti siano attualmente fuori dalla zona play out, la San Marco Assemini 80 è molto vicina alla parte più pericolosa della classifica e hanno bisogno di tanto lavoro per provare a risalire la china. Il campionato è tutt’altro che concluso, sono ancora tanti i match da disputare e tutto è ancora possibile. Sarà un girone di ritorno di fuoco, sempre a caccia dei tre punti che servono per conquistare posizioni più alte rispetto all’attuale undicesimo posto. I Leoni hanno fame e sono pronti a ruggire ancora.

Elena Accardi

Lascia un commento