Tendenza meteo dal 22 al 28 luglio 2019

a cura di Alessandro Gallo, meteorologo

La scorsa settimana la nostra penisola ha potuto riassaporare i valori termici dell’ anticiclone delle Azzorre. L’ ultima decade di luglio vede in analisi sinottica- carta al suolo del met office GB- un minimo presente sul medio atlantico che, in affondo su basse latitudini, spinge sul mediterraneo l’ aria calda di origine africana: l’ anticiclone subtropicale africano. Nuova ondata di calore, anche se in tono leggermente minore, tenuto conto della recente esperienza, entra in gioco sul mediterraneo occidentale, penisola iberica ( sulla carta – L – indica solo una bassa pressione termica ma nulla di più) Francia, Nord Italia, Sardegna occidentale.

Le regioni del centro sud settore adriatico e ionio beneficiano dei venti da nord est a tratti sostenuti per il minimo presente sul bordo Europa orientale e dove non si escludono precipitazioni: Campania, Abruzzo, Molise e Calabria ionica. Ad ovest del Golfo di Guascogna o Biscaglia avanza il bordo di una massa d’aria fredda ( linea blu con triangoli ) che nel fine settimana interesserà l’ Europa centro occidentale con un sensibile crollo dei valori termici e probabili fenomeni temporaleschi localmente intensi. Sulle regioni del nord, probabili precipitazioni moderate su arco alpino ponente e triveneto. Marcata instabilità nel settore alpino e appenninico versante tirrenico. Ventilazione da ponente con leggero sbandieramento da maestrale sulle regioni italiane esposte.

Sardegna.
Iniziali condizioni di cielo terso per la prima parte del lunedi con successiva presenza di nubi cumuliformi localmente sui rilievi centrali. Sereno, poco nuvoloso per martedi con locali addensamenti nel centro nord isola. Settimana quindi con scarsa copertura ma le nuvole si presenteranno compatte dalla giornata di sabato con probabili fenomeni a carattere di rovescio o brevi temporali sul settore centro nord, Ogliastra ( 8/12 mm nelle 12 ore ), Sulcis coste e Capoterra. Spiccata incertezza per domenica.

Temperature: in graduale aumento con valori massimi che potrebbero raggiungere i 38/40 gradi entroterra; 36 urbano; 29/32 costiero; 32/34 coste sud occidentali. Minime che oscilleranno tra i 24/20 gradi centigradi. Valori in graduale diminuzione da sabato/domenica con temperature di media intorno ai 31/35 gradi di massima.

Ventilazione a regime di brezza in temporaneo aumento nel pomeriggio sulle coste. Rotazione da Nord Ovest dalla giornata di sabato ad iniziare dalle coste nord occidentali moderato 16/26 kts ( nodi ) con tendenza a forte sul mare di Sardegna. Maestrale debole/moderato in tendenza per domenica su gran parte della regione.

Mare da quasi calmo a poco mosso: localmente mosso in rada per le brezze nel pomeriggio. Sabato su domenica moto ondoso in aumento sul mare di Sardegna. Tendenza ad uno stato invariato i restanti bacini dell’isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.