Primavera: 1-1 amaro del Cagliari nel big match con la Juventus

Gioia inesplosa. Il Cagliari Primavera accarezza i tre punti, una vittoria che avrebbe permesso ai ragazzi di Max Canzi di rimanere in scia della capolista Atalanta, ma esce dal big match della Sardegna Arena con un 1-1 che ha il sapore della beffa. Il gol di Lombardi al 20′ del primo tempo pare il presupposto per l’ennesima giornata da incorniciare per i rossoblù, protagonisti di una stagione da applausi. Un tap-in da pochi passi che ha suggellato il grande primo tempo del Cagliari, andato più volte vicino al raddoppio con Gagliano. Poi il calo e il ritorno rabbioso dei bianconeri. Al 34′ il colpo di tacco al volo di Vlasenko scuote la Vecchia Signora che, nella seconda frazione, spinge alla ricerca del gol del pareggio. La rete dell’1-1 arriva a un solo minuto dalla fine col subentrato Sekulov, che veste i panni del bomber e, complice una dormita generale della difesa isolana, regala alla Juventus un punto d’oro. Tanta amarezza, invece, in casa Cagliari, soprattutto per le tante occasioni sprecate. Al termine del match solo applausi per i ragazzi del tecnico Canzi che consolidano comunque il secondo posto in classifica alle spalle della Dea e allungano a cinque la striscia di risultati utili consecutivi.

PAROLA AI TECNICI «Dispiace per il finale, abbiamo fatto una prestazione maiuscola contro una delle squadre più in forma del campionato», le parole del tecnico del Cagliari al termine del match. «Abbiamo avuto più occasioni rispetto ai nostri avversari – prosegue Max Canzi – Vedere la Juventus contenta per un pareggio e i miei ragazzi amareggiati ci fa capire che stiamo facendo qualcosa di importante. Oggi è stato un onore giocare nella nostra casa, anche i giocatori della Juve sono rimasti colpiti di giocare davanti a questo pubblico».

Soddisfatto l’allenatore della Juventus, Lamberto Zauli: «La squadra nel secondo tempo ha gestito bene la palla, il pareggio è il risultato più giusto. Oggi si sono sfidate due squadre propositive. Ora guardiamo avanti, sono soddisfatto dell’atteggiamento dei miei ragazzi. Vogliamo arrivare il più in alto possibile, il nostro obiettivo è quello di centrare i playoff».

Alessio Caria

Cagliari-Juventus Primavera - 9 febbraio 2020

Il tabellino di Cagliari-Juventus Primavera

CAGLIARI (4-3-3): Ciocci; Porru, Boccia, Carboni, Cusumano (71′ Aly); Kanyamuna (83′ Michelotti), Ladinetti (C), Lombardi; Marigosu (65′ Mas); Gagliano, Contini
A disposizione: Atzeni, Acella, Iovu, Zinfollino, Conti, Cossu, Dore, Desogus
Allenatore: Canzi

JUVENTUS: Israel, Leo, Anzolin (C), Leone, Vlasenko, Gozzi, Tongya, Ranocchia (65′ Chibozo), Petrelli (39′ Sene), Fagioli (58′ Ahamada), Moreno (58′ Sekulov)
A disposizione: Garofani, Senko, Riccio, Ntenda, Barrenechea, De Winter
Allenatore: Zauli

ARBITRO: Maranesi di Ciampino
Assistenti: Fontemurato e Salama

MARCATORI: 20′ Lombardi (C), 88′ Sekulov (J)

Ammoniti: Vlasenko (J), Boccia (C), Tongya (J)

Recupero: 1′, 4′

Lascia un commento