Genoa-Cagliari 1-0, notte fonda al “Ferraris”

Un gol di Goran Pandev condanna il Cagliari alla quinta sconfitta nelle ultime 9 gare

Un tunnel senza fine: 9 partite senza vittorie, solo 4 punti conquistati dopo la vittoria ottenuta in extremis contro la Sampdoria il 2 dicembre scorso. Numeri impietosi che certificano la crisi del Cagliari. Le vittorie di Bologna e Verona fanno retrocedere il Cagliari all’ottavo posto in classifica, a pari merito con Parma e Milan rispettivamente sconfitte da Lazio e Inter. Il sogno europeo si allontana sempre di più e la posizione in panchina di Rolando Maran, nonostante il pieno appoggio mostrato dalla società fino a oggi, non appare più così salda.

LE FORMAZIONI

GENOA AVANTI – Maran ripete la scelta effettuata a Milano contro l’Inter e schiera i suoi uomini col 3-5-2, modulo speculare rispetto agli avversari. Cagliari subito pericoloso al 9′ con Joao Pedro che impegna Perin con un destro da fuori area. Un grave errore di Pellegrini al 18′ rischia di mettere in seria difficoltà Cragno, ma l’estremo difensore cagliaritano si fa trovare pronto in uscita su Ghiglione. I primi 25 minuti sono caratterizzati da due infortuni pesanti in casa Cagliari: costretti a uscire prima Faragò e poi Cacciatore, sostituiti rispettivamente da Walukiewicz e Mattiello. La partita si sviluppa sui binari dell’equilibrio, molto bassi i ritmi in campo. Al 37′ il terzo infortunio muscolare del match obbliga Nicola a effettuare un altro cambio: è Ghiglione, bloccatosi durante uno scatto sulla fascia, a lasciare il posto a Pandev. Ed è proprio l’attaccante macedone che oggi gioca da trequartista, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, a effettuare un tiro cross molto velenoso che si infila alle spalle di Cragno e porta avanti il Grifone.

REAZIONE STERILE – La ripresa prende il via con due occasioni per Sanabria, la seconda delle quali impegna severamente Cragno. Arriva anche il quarto guaio muscolare della partita: stavolta è Schone ad abbandonare il terreno di gioco, al suo posto Ankersen. Attorno al 60′ il Cagliari guadagna metri di campo e va due volte al tiro con Pellegrini e Joao Pedro, mentre gli uomini di Nicola cercano il raddoppio con Pinamonti. Il Cagliari non è più quello della prima parte della stagione, gli errori a ripetizione di Radja Nainggolan  nella seconda fase della partita sono la fotografia del delicato momento della squadra sarda. Il Genoa prova a sfruttare ogni varco e accumula altre due occasioni con Pandev e Soumaoro. Maran dopo un bel colpo di testa di Joao Pedro che termina di poco a lato si gioca il tutto per tutto e ridisegna la squadra inserendo Pereiro al posto di Klavan: Cagliari col 4-3-1-2 per gli ultimi 15 minuti di partita. Nonostante lo svantaggio il Cagliari non riesce a creare le occasioni da gol necessarie a impensierire la difesa genoana; al contrario sono i liguri ad andare ancora vicino al gol con una gran girata di Pandev deviata in angolo da Cragno. Finale infuocato: Nainggolan tira dalla lunga distanza e aiutato da una deviazione avversaria colpisce la traversa, Joao Pedro da buona posizione spedisce fuori con un colpo di testa. Dopo tante gioie a inizio stagione, ancora un pomeriggio amaro per i tifosi del Cagliari.

Luca Pes

Genoa-Cagliari Serie A TIM 9 febbraio 2020

Il tabellino di Genoa-Cagliari

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Soumaoro, Masiello; Ghiglione (39′ Pandev), Sturaro, Schone (52′ Ankersen), Radovanovic, Criscito; Sanabria, Pinamonti (75′ Cassata)
A disposizione: Jandrei, Marchetti, Barreca, Goldaniga, Eriksson, Iago Falque, Jagiello, Favilli, Destro
Allenatore: Nicola

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Cacciatore (24′ Mattiello), Pisacane, Klavan (76′ Pereiro); Faragò (14′ Walukiewicz), Nandez, Nainggolan, Ionita, Pellegrini; Joao Pedro, Simeone
A disposizione: Olsen, Lykogiannis, Birsa, Paloschi, Ragatzu
Allenatore: Maran

ARBITRO: Calvarese di Teramo
Assistenti: Vivenzi e Fiorito
Quarto ufficiale: Maggioni
VAR: Pairetto     AVAR: De Meo

MARCATORI: 43′ Pandev (G)

Ammoniti: Cacciatore (C), Pinamonti (G), Simeone (C), Nainggolan (C), Pereiro (C), Mattiello (C), Radovanovic (G), Nandez (C)

Corner: 5-3

Recupero: 4′, 4′

 

Lascia un commento