Assemini, lo Sportello Europa seleziona venti aspiranti imprenditori

fare impresa - immagine generica pixabay
immagine pixabay

Son passati soltanto due mesi dal taglio del nastro e il rinnovato Sportello Europa del Comune di Assemini si rivela uno spazio d’incontro innovativo e un’occasione per giovani (e meno giovani) che sognano di creare un’impresa da zero. Con il progetto “Crea Impresa”, infatti, il Comune vuole dare una spinta agli aspiranti imprenditori residenti nella cittadina che vogliono creare e rischiare con idee nuove e originali.

Così come segnalato nel bando pubblicato sul sito istituzionale del Comune, il percorso si articola in tre fasi. La prima si chiama “Ideas Definition” e si pone come obiettivo quello di accompagnare i partecipanti allo sviluppo e al rafforzamento delle attitudini e competenze necessarie per fare impresa, stimolandone la consapevolezza, la capacità e lo spirito imprenditoriale.

Le attività di questa fase saranno distribuite in tre giornate (di quattro ore ciascuna) durante le quali i partecipanti si impegneranno per affinare le proprie idee e lavoreranno sulla validità e la realizzabilità della propria idea impresa, definendola nei suoi aspetti principali. Durante l’arco delle giornate si darà spazio sia ad attività formative sia a momenti informali di attività pratiche che favoriranno l’interazione tra i partecipanti e la contaminazione di idee e competenze.

La seconda fase è denominata “Incubazione delle idee” e permetterà di approfondire le proposte e individuarne i punti di forza. I partecipanti avranno l’occasione di definire ulteriormente la propria idea imprenditoriale e sviluppare un business plan completo e coerente. Il ciclo di “incubazione” sarà organizzato in tre giornate di formazione sui temi utili allo sviluppo di attitudini imprenditoriali e tre giornate di workshop e attività pratiche. Inoltre, verrà dato un supporto consulenziale da parte di un tutor per impostare il proprio business plan sulla base dell’idea di impresa presentata.

Chiamata “Sostegno all’insediamento”, la terza fase darà un’ultima occasione ai partecipanti di confrontarsi con i consulenti specializzati in vari ambiti per individuare possibili partner affini e selezionare i canali di finanziamento idonei alla strategia sviluppata.

Le domande sono scaricabili dal sito web del Comune di Assemini e potranno essere presentate entro le ore 10.30 del 14 febbraio 2020.

Francesca Matta

Lascia un commento