Coronavirus, accolta la richiesta della Regione: chiusi porti e aeroporti sardi

Il coronavirus non dà tregua nemmeno alla Sardegna. È di pochi minuti fa la notizia della chiusura di porti e aeroporti dell’Isola per combattere la diffusione del Covid-19. Lo fa sapere tramite un’ordinanza il Presidente della Regione Christian Solinas sul sito istituzionale.

Nel testo si legge che saranno garantiti esclusivamente i servizi essenziali. Ciò significa che i trasporti su terra (treni, bus e metro) verranno ridotti del 50%, resteranno in attività i traghetti per il trasporto merci e sarà garantita la tratta Cagliari – Roma Fiumicino (a/r) per i casi di comprovata necessità.

In ogni caso, per la partenza si dovrà disporre di un permesso firmato e approvato direttamente dalla Regione Sardegna.

«Un provvedimento fondamentale, in questa fase cruciale, per proteggere la popolazione sarda dal propagarsi del virus. Un sacrificio ulteriore per i sardi, ma utile in questa battaglia. Non è in alcun modo pregiudicato l’approvvigionamento delle merci». Così il presidente della Regione, Christian Solinas, commenta l’accoglimento, da parte del Governo, della richiesta da lui inoltrata più volte per ottenere il fermo degli arrivi in Sardegna tramite collegamenti aerei e marittimi.

Per maggiori informazioni, consultare questo link.

a cura della redazione

Lascia un commento