Giorno della Memoria, gli eventi in programma nell’Isola

Oggi si celebra il Giorno della Memoria, ricorrenza in ricordo delle vittime dell’Olocausto. La data è legata alla liberazione del campo di concentramento di Auschwitz avvenuta proprio il 27 gennaio 1945 ad opera delle truppe dell’Armata Rossa. 

Il Giorno della Memoria è stato istituito dal Parlamento italiano con la legge n.211 del 20 luglio 2000 «al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati».

Risale invece al 1° novembre 2005 la risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale dell’ONU che accolse un’iniziativa promossa da Israele e attribuì a tale giornata una rilevanza mondiale. 

campo di concentramento di Auschwitz
Uno scorcio del campo di concentramento di Auschwitz – immagine Pixabay

Anche quest’anno, in occasione del 75° anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, nell’Isola sono in programma numerosi eventi

CAGLIARI

La Prefettura di Cagliari ha organizzato, assieme al Comune, all’Università degli Studi, all’Archivio di Stato, all’Ufficio Scolastico Regionale ed a quello d’Ambito Territoriale, con la collaborazione del Comitato Grandi Eventi, una manifestazione che si terrà oggi alle 10.30 nell’Auditorium del Conservatorio di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina”. Prevista un’ampia partecipazione di alunni e studenti delle scuole cagliaritane; saranno presenti i rappresentanti delle Istituzioni. 

Importante il contributo dell’Università di Cagliari. Durante la manifestazione istituzionale in programma nell’Auditorium del Conservatorio sono previsti gli interventi del Rettore Maria Del Zompo e di Aldo Accardo, ordinario di Storia contemporanea al Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali. Nel pomeriggio (ore 16), nell’ex Aula magna di Scienze della Terra in via Trentino, si terrà inoltre l’iniziativa dal titolo Memoria e luoghi della Shoah organizzata dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali.

Nella giornata odierna il Museo Archeologico Nazionale sarà aperto in via straordinaria. Per l’intera settimana si parlerà di memoria, di responsabilità, di testimonianza della Shoah. I visitatori sono invitati a lasciare un pensiero in una delle postazioni allestite accanto ad alcuni reperti che offrono spunti di riflessione. I messaggi più significativi verranno condivisi sui canali social del Museo.

Il Teatro Massimo alle 11 ospiterà l’incontro degli studenti del Liceo “Antonio Pacinotti” con Lia Levi, autrice del libro Questa sera è già domani. La scrittrice pisana dialogherà con studenti e docenti raccontando la sua personale esperienza: da bambina riuscì infatti a salvarsi dalle deportazioni nascondendosi con le sue sorelle in un collegio romano di suore. Alle 16.30, nell’Aula “Manzo” del Liceo “Pacinotti”, Lia Levi terrà un incontro aperto a tutti (ingresso libero fino ad esaurimento posti) e firmerà a richiesta le copie del suo libro.

La Biblioteca dei Sogni organizza la presentazione di Antifascisti, Partigiani, Deportati. Appunti di storie monserratine. Il libro è dedicato alla memoria dei partigiani monserratini che dai primi anni ’20 del Novecento si sono opposti al fascismo e hanno lottato contro il nazismo subendo il carcere, il confino, la deportazione e la morte. Appuntamento alle 18 nella Biblioteca dei Sogni, in piazza Savoia 4: sarà presente l’autore del libro Marco Sini.

EVENTI LOCALI

Ad Assemini in occasione della Giornata della Memoria verrà conferita la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana. Il Consiglio comunale è stato convocato in seduta straordinaria per le 18.30 di oggi; l’evento verrà trasmesso in diretta streaming sul sito del Comune. Il medesimo riconoscimento è stato conferito a Liliana Segre dall’Amministrazione comunale di Decimomannu il 28 novembre scorso.

A Villasor appuntamento alle 11 al Castello Siviller per Il viaggio della memoria. Un evento organizzato dall’Amministrazione comunale che vedrà protagonisti gli studenti delle classi terze della Scuola Secondaria “Ernesto Pusceddu” che ricorderanno le vittime della Shoah attaverso letture e riflessioni intervallate da brani musicali.

A Uta le classi 3ª C della Scuola Secondaria e 5ª A-B-C-D della Scuola Primaria propongono lo spettacolo Suoni, immagini e parole per non dimenticare… . Appuntamento alle 11 per l’esibizione rivolta agli alunni della Scuola Secondaria; alle 16.30 lo spettacolo dedicato alle famiglie, all’Amministrazione comunale e alle associazioni del territorio. A Uta le celebrazioni riprenderanno il 31 gennaio con l’evento Insieme in ricordo della Shoah che si terrà presso il Centro Sociale di via Argiolas Mannas. Alle 17 la proiezione di un film e letture ad alta voce. Verrà inoltre allestita una mostra bibliografica a cura del personale della Biblioteca comunale.  

SASSARI

L’Amministrazione comunale di Sassari ha deciso di coinvolgere tutto il territorio nelle celebrazioni dedicate al Giorno della Memoria. La cerimonia che si terrà durante il Consiglio comunale, convocato per l’occasione in seduta solenne, inizierà alle 9.30 al Teatro comunale. Un evento che vede protagonisti i giovani, con la partecipazione di 12 istituti superiori provenienti, oltre che da Sassari, anche da Alghero, Porto Torres, Ozieri, Thiesi e Bonorva.

NUORO

Nel capoluogo barbaricino è previsto un ricco programma di iniziative promosse dal Centro Studi sui Diritti della Persona e dei Popoli – UniNuoro, assieme al Liceo Scientifico e Linguistico “Enrico Fermi” e con la collaborazione dell’ISTASAC (Istituto per la Storia dell’Antifascismo e dell’età contemporanea nella Sardegna Centrale). La quattro giorni verrà inaugurata presso UniNuoro (via Salaris 18) questa mattina alle 11. 

ORISTANO

A Oristano La Giornata della Memoria quest’anno si celebra con diverse iniziative che si terranno nell’arco di tre settimane. Oggi alle 17.30 nella Sala consiliare, a Palazzo degli Scolopi, è in programma la cerimonia ufficiale durante la quale si parlerà di internamento e deportazione. Verrà inoltre consegnata la Medaglia d’Onore concessa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ai familiari di Narciso Cau, internato militare italiano in Germania, uno delle centinaia di migliaia di nostri soldati catturati dai tedeschi e internati nei campi di concentramento. 

LE CELEBRAZIONI CONTINUANO

Il calendario degli eventi in memoria dell’Olocausto va oltre la data del 27 gennaio.

La Fondazione di Sardegna celebrerà la Giornata della memoria con due iniziative teatrali negli Auditorium di Cagliari (via San Salvatore da Horta, 2) e di Sassari (via Carlo Alberto, 7). Entrambi gli spettacoli saranno con ingresso libero fino a esaurimento dei posti e prenderanno il via alle ore 21. Appuntamento a Cagliari martedì 28 gennaio e a Sassari mercoledì 29. Lo spettacolo, dal titolo Carta Bianca, è un recital-monologo. Noto per il suo costante impegno politico e civile a sostegno dei diritti e della pace, Moni Ovadia intratterrà il pubblico attraverso riflessioni, letture e storielle ispirate al suo vastissimo repertorio.

a cura di Luca Pes

Lascia un commento