“La famosa invasione degli orsi in Sicilia”: Mattotti dà nuova vita al romanzo di Buzzati

Una favola trasposta con un’animazione magica e senza tempo grazie all’arte del grande illustratore

Il 15 giugno è ormai alle porte e con esso la riapertura dei cinema. Per questo oggi Vulcano dà il suo ultimo consiglio cinematografico inerente la rubrica #cinemaVScoronavirus. In futuro continueremo comunque a informarvi e intrattenervi con le recensioni e le notizie sui film in sala e sui festival dedicati alla settima arte.

L’ultimo consiglio è dedicato a un film italiano d’animazione per tutta la famiglia. Opera dalla lunga gestazione (sei anni) che ha incantato il Festival di Cannes del 2019 nella sezione Un Certain Regard: parliamo di La famosa invasione degli orsi in Sicilia (2019), capolavoro diretto dal grande illustratore Lorenzo Mattotti e tratto dall’omonimo romanzo scritto e illustrato da Dino Buzzati.

Buzzati pubblicò il suo romanzo nel 1945, a puntate, nel Corriere dei piccoli, dedicandolo alle nipoti e completandolo solo in seguito alla Liberazione. Da allora tanti anni sono passati fino ad arrivare allo straordinario adattamento cinematografico, nato grazie a una coproduzione italo-francese. Mattotti cura la regia così come ovviamente i disegni per le animazioni, mentre nell’adattamento per la sceneggiatura è affiancato da Jean-Luc Fromental e da Thomas Bidegain.

La riscrittura prevede una curiosa cornice narrativa, con protagonisti il cantastorie Gedeone e la figlia Almerina: padre e “piccirilla”, diretti a Caltabellotta, sfuggono a una rigida notte invernale rifugiandosi in una grotta dove svegliano un vecchio orso. Per paura di essere mangiati decidono di intrattenerlo raccontandogli la storia che dà il titolo al film. La storia è quella del re degli orsi Leonzio, in cerca di suo figlio Tonio, catturato dai cacciatori. Per ritrovarlo, ma anche per aiutare il suo branco a cercare cibo, il re deciderà di scendere dalle montagne a valle dove abitano gli umani, in Sicilia. Dopo varie peripezie ritroverà il suo cucciolo e vivrà tanti altri momenti con gli umani. Una storia ricca di magia, dove anche il vecchio orso svegliato da Gedeone e Almerina avrà da dire la sua.

Straordinarie le voci dei doppiatori italiani: da Toni Servillo (Leonzio) ad Antonio Albanese (Gedeone), da Corrado Guzzanti (l’orso Salnitro) all’ormai scomparso Andrea Camilleri (il vecchio orso nella grotta). Ma soprattutto, meravigliosi i colori mediterranei e le immagini di Lorenzo Mattotti, che con la sua arte riesce a reinterpretare la storia e i disegni originali di Buzzati, rendendo questa favola immortale e senza tempo.

Un film che siamo sicuri non vi deluderà e che speriamo invogli tutti voi lettori ‒ insieme ai nostri precedenti articoli sul tema ‒ a tornare al cinema appena sarà possibile.

Marta Melis

Locandina "La famosa invasione degli orsi in Sicilia"

 

Titolo originale: La fameuse invasion des ours en Sicile          Regista: Lorenzo Mattotti

Anno: 2019          Durata: 82 min.          Pubblico: per tutta la famiglia

Lascia un commento